Ofcom: uno su due non riconosce gli annunci in Serp

Guida-Adwords-Nuove-Funzioni

Giungono dati piuttosto sorprendenti e significativi relativamente all’impatto del “nuovo” formato degli annunci Adwords sul comportamento di ricerca degli utenti.

Dall’ultimo sondaggio appena diffuso da Ofcom ma realizzato nel 2015, l’ Adults’ media use and attitudes report, infatti, risulta che in SERP un adulto su due non è in grado di distinguere gli annunci Google Adwords dai risultati di ricerca normali.

Non rappresenta certo una novità il fatto che vi sia un’opinione piuttosto diffusa che ritiene che il passaggio dall’antico formato di annuncio a quello attuale abbia reso maggiormente simili agli altri e, dunque, maggiormente confondibili i messaggi pubblicitari di casa Google.

Tuttavia, una percentuale così alta di inconsapevolezza desta stupore, specie se si pensa che la statistica riguarda il Regno Unito, paese in cui l’utenza media è sicuramente più matura ed evoluta di quella italiana.

A coloro che hanno preso parte al questionario è stata mostrata una Serp relativa alla parola chiave “walking boots” (stivali). All’interno dello studio, si legge:

“La loro attenzione è stata attirata dai primi tre risultati in cima alla lista, che si distinguevano per una casella arancione con la parola ‘annuncio’ scritta in esso. Sono stati poi sottoposte loro tre opzioni e gli è stato chiesto quale di esse era adatta a descrivere quei risultati”.

Ecco qui risposte e risultati:

ofcom-1

Come potete vedere, il 60% afferma che si tratta di link sponsorizzati oppure annunci a pagamento, per il 23% si tratta dei risultati migliori per quella chiave di ricerca, per il 20% si tratta dei risultati più popolari e il 12% dice di non essere in grado di rispondere. Solo il  49% da la risposta esatta identificandoli soltanto per quello che sono, ovvero annunci a pagamento e non annunci/link sponsorizzati.

I 1328 partecipanti al sondaggio avevano anche la possibilità di una risposta multipla, dunque alcuni hanno per esempio indicato sia la prima, sia la seconda opzione ed è per questo che la somma delle diverse percentuali supera  il 100.

Il quadro sotto, presenta le risposte allo stesso quesito ma con la differenziazione tra vecchi utenti e nuovi (coloro che navigano da meno di cinque anni).

ofcom-2

Questi ultimi sono 160 dei 1328 intervistati. Naturalmente, i nuovi hanno evidenziato maggiori difficoltà in questo test e solo il 34% ha dato la risposta corretta, in luogo del 51% degli utenti più esperti.

In conclusione, nonostante a noi addetti ai lavori tutto ciò possa sembrare paradossale, la modifica operata da Google lo scorso anno agli annunci Adwords ha evidentemente influito in maniera notevole sulla consapevolezza di una significativa fetta di utenza circa l’effettiva natura pubblicitaria di questi risultati.

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted