Azioni manuali per Rich Snippet Spam in aumento

Penalizzazione Rich Snippet

Come riportato da Barry Schwartz in un articolo pubblicato ieri su Seoroundtable.com, nelle ultime settimane si è verificato un evidente incremento di azioni manuali da parte di Google per degli interventi classificati come “Spammy Structured Markup”, o “Rich Snippet Manual Action”.

Di che si tratta?

In sostanza di veri e propri rich snippet che vengono visualizzati per un breve periodo in Serp, ma che in realtà sono dei fake implementati sul proprio sito da alcuni webmaster, con il risultato di generare spam agli occhi di Google.

Esiste lo “Spammy Structured Markup” intenzionale e quello non intenzionale. Quest’ultimo, molto spesso viene generato dagli appositi plugin installati su WordPress che, a seguito dell’inserimento da parte del webmaster di una serie di informazioni necessarie, consentono di aggiungere alle pagine del proprio sito le cosiddette “stelline di valutazione”.

L’apposita area del forum di Google si sta riempiendo di thread da parte di utenti allarmati per l’intervento manuale subito.

Nell’articolo di Shwartz vengono indicati i plugin che un’altra professionista del settore, Jennifer Slegg, ha identificato essere dei generatori di rich snippet fake:

  • WP – Ultimate Recipe.
  • Ziplist.
  • Yummly.
  • EasyRecipe Plus.

Ce ne potrebbero essere anche di altri.

Un punto che è da considerare fondamentale, in quanto si tratta di una causa molto comune di intervento manuale da parte di Google, è la scelta delle pagine su cui inserire il markup. Molti di questi plugin, lo aggiungono su tutte in maniera automatica, e ciò può rappresentare un problema in quanto i rich snippet vengono aggiunti anche in pagine/articoli non adatti.

Quando gli stessi vengono aggiunti su pagine che non propongono prodotti o servizi, sugli articoli di un blog o su altri contenuti del sito non idonei ad integrare il markup, è possibile ricevere nella Search Console una segnalazione di questo tipo:

Abbiamo individuato su alcune delle tue pagine dei  markup che riteniamo violino le nostre linee guida sui dati strutturati. Dato che delle informazioni non corrette peggiorano la qualità dei risultati di ricerca per gli utenti, i rich snippet non verranno visualizzati in Serp per pagine con markup errati. Ti suggeriamo di aggiornare i dati strutturati errati ed effettuare una richiesta di riconsiderazione una volta sistemati. Dopo esserci assicurati che hai rispettato le nostre linee guida, rimuoveremo questa azione manuale.

Oltre all’azione manuale provocata dall’inserimento dei dati strutturati su pagine non adeguate, ne esistono di altre tipologie. Eccone una ricevuta da un webmaster e postata sul forum Google Webmaster Help:

Su alcune pagine del sito vengono utilizzate tecniche di mark up di contenuti che sono invisibili agli utenti, di contenuti irrilevanti o ingannevoli e/o comportamento manipolativo che viola le linee guida di Google sui Rich Snippet.

Il nostro consiglio, è quello di leggere con attenzione le linee guida sui dati strutturati di Google e di evitare assolutamente l’utilizzo dei plugin per WordPress precedentemente elencati.

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted