Penalizzazione SEO: quando cambiare dominio non basta

In seguito al Penguin Update, come noto, Google ha abbassato la sua indulgenza nei confronti della SEO black hat e attività di link building eccessivamente spammose. In questo inesorabile giro di vite hanno recitato la parte delle vittime migliaia di siti web, trai i quali anche quelli di realtà importanti e consolidate come Expedia.

Il dubbio che inesorabilmente è andato a disturbare il sonno dei diretti interessati, ossia come ripartire dopo che il proprio sito web ha subito una pesante penalizzazione da parte di Google, non sarà stato sicuramente tra i più semplici da risolvere.

Come sottolineato sul portale SEO Searchengineland.com, cambiare il nome del dominio potrebbe infatti non bastare. Nel post si parla del Google Webmaster hangout effettuato da John Mueller, Senior Webmaster Trend Analyst di Google, all’interno del quale l’analista svizzero ha espresso il seguente concetto: ci sono concrete possibilità che dopo aver modificato il nome a dominio del proprio sito web penalizzato, pur non effettuando alcun redirect 301 dal sito vecchio al nuovo, si possa incorrere in un’ulteriore sanzione da parte di Google. Nell’hangout, rispondendo ad una domanda concreta Mueller afferma infatti che se il sito nuovo appare molto simile al precedente (in termini di contenuti e template), può accadere che Google lo intercetti e applichi una nuova penalizzazione. In questo senso, comunicare il cambio di indirizzo utilizzando l’apposita procedura su Google Webmaster Tools risulta essere controproducente al pari di un redirect 301.

Nell’ articolo scritto su Search Engine Land per fare chiarezza sull’argomento, Eric Ward spiega quando sarebbe consigliabile eliminare interamente il sito e costruirlo da zero in seguito ad una penalizzazione. Nei due terzi dei casi, la soluzione radicale risulta essere quella più adatta. Ecco l’articolo:

http://searchengineland.com/best-move-kill-site-184568

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted