L’universo dei domini in scadenza

Molti professionisti operanti nel mondo SEO lo conoscono e vi hanno dedicato una crescente attenzione nel corso degli anni, altri lo ignorano o lo ritengono poco rilevante. Stiamo parlando dell’universo dei domini in scadenza e della loro applicazione in ambito SEO.

Ogni volta che un proprietario di un sito web ne abbandona la gestione e decide di non rinnovare il servizio di hosting, inevitabilmente anche il nome a dominio ad esso collegato scadrà. In Italia scadono in media circa 400 domini al giorno. Dopo la scadenza essi rimangono attivi per un certo periodo di tempo e possono essere acquistati da chiunque veda in essi una qualche utilità.

Il motivo di un loro acquisto può essere, molto banalmente, la necessità di costruire un sito aziendale che abbia proprio quel nome a dominio, magari perché identico al nome dell’impresa, oppure qualcosa di più complesso e comprensibile soltanto a chi ha familiarità con le logiche di SEO e link building.

Come acquistare un dominio in scadenza?

Il sito più famoso che offre questo tipo di servizio è sicuramente http://nidoma.com/it, che raccoglie domini in scadenza e consente di registrarli ed effettuare il backorder. Se nessun altro è interessato ci si può aggiudicare il dominio al prezzo di base, che è di 29 euro (eccezionalmente 19 euro fino al 31 gennaio), altrimenti si parteciperà ad un’asta della durata di 2 giorni. Segnaliamo anche la sezione Lista Domini Cancellazione del forum di alverde.net .

Come sfruttare un dominio scaduto?

–          Se aveste intenzione di creare un sito di cucina, e trovaste a disposizione un dominio dal nome piattitaliani.it con già un elevato numero di backlinks a tema e un buon Trust Rank, non vi sembrerebbe un’ottima idea provare ad acquisirlo?

–          Lato SEO, se faceste del link building e aveste a disposizione un network di siti magari in ambito edilizio, non sarebbe per voi un’ottima idea comprare un dominio in scadenza dal nome notiziedilizia.com con un elevato numero di backlinks a tema e un buon Trust Rank?

E’ bene però sottolineare come, lato link building, gli ultimi sviluppi della SEO rendano assolutamente controproducente e penalizzante l’acquisire domini e costruire siti di scarsa qualità a livello di template e contenuti. Se si intende effettuare operazioni di questo tipo è necessario comprendere l’importanza di curare i siti stessi, in quanto Google non intende più premiare link provenienti da siti non autorevoli in termini di contenuti prodotti e presenza sui principali social network.

Compila il form o contattaci allo 02 9163 8534







Accetto il trattamento dei dati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Related posts

'