Local SEO e Google Places

Per chi in passato ha già fatto uso di Google Places per aziende o della Dashboard per le pagine Google+ per la gestione delle informazioni aziendali non è necessario iscriversi a Google My Business perché i dati sono già stati trasferiti. Per le attività che non hanno nessuno di questi profili è bene correre ai ripari, iscriversi a Google My Business è semplice e gratuito.

Ma torniamo alle potenzialità ed ai benefici che ne traggono in particolar modo le attività che operano in ambito locale come ristoranti, negozi, alberghi, ecc., a comparire nei risultati di Google Places, dato che le sue informazioni sono state integrate anche con Google Maps.

Ormai si sa che Google restituisce risultati differenti in base alla località, ma facciamo un esempio concreto con la query “ristorante Como”:

 

local SEO

 

I primi 2 risultati mostrano le recensioni di Tripadvisor ed il terzo quelle della Guida Michelin. Ciò vuol dire che a competere al primo colpo d’occhio saranno il Crotto del Sergente ed il Ristorante La Colombetta.

Vediamo allora qualche consiglio per scalare i “7 pack” di Google Places, ovvero i 7 risultati delle schede di Google Maps, ordinate dalla A alla G.

Tendenzialmente il motore di ricerca dà maggiore peso alle attività cosiddette “geographical boundary”, ovvero più centrali, ma come vediamo dal risultato della ricerca di un ristorante a Como, non è l’unico criterio, visto che proprio il Crotto del Sergente non si trova nel centro della città.

Ci sono diversi requisiti da soddisfare per apparire nella scheda A, il primo è sicuramente la corrispondenza del NAP (name, address, phone number) in ogni vostro canale: sito web, scheda places, facebook, google+, ma anche tripadvisor, booking.com, ecc..

Inoltre quando compilerete la scheda di Google My Business cercate di dare più informazioni possibili:

  • Scegli la categoria in cui si colloca la tua attività
  • Oltre al tuo brand puoi inserire Keyword e località
  • Aggiungi delle immagini che rappresentino l’attività ed il prodotto
  • Nella descrizione inserisci un contenuto discorsivo piuttosto che un elenco puntato
  • Consenti a Google di verificare la tua attività e la sua posizione, a mezzo di lettera o telefonata
  • Verifica il sito istituzionale e collegalo al tuo account Google

Infine, oltre al corretto inserimento dei dati, è oggi sempre più importante essere proattivi sui social network. Per scalare i risultati di Places non è più sufficiente essere ottimizzati, ma anche essere popolari.

Related posts