Linkedin: 7 consigli per essere trovati

Sui blog di digital marketing si sente parlare in continuazione di ottimizzazione dei contenuti per il web, ma quasi mai con riferimento a Linkedin.

Il social dedicato al mondo del lavoro, nello stesso modo in cui lo sono Youtube, Facebook e Linkedin, può essere considerato come un piccolo motore di ricerca, uno strumento nel quale, attraverso l’inserimento di qualche parole chiave è possibile attingere ad una quantità infinita di risorse.

Naturalmente essere trovati facilmente da aziende o altri professionisti del proprio settore per le parole chiave principali di riferimento può portare a proposte di lavoro e collaborazioni…dunque bisogna sapere come essere trovati!

L’ottimizzazione del proprio profilo Linkedin per il motore di ricerca interno e per Google non è un’attività complessa, basta seguire qualche semplice regola. Passiamo dunque ad illustrarle:

1)    Modifica l’url: ai profili Linkedin di base viene assegnata un url parametrica, composta cioè da una lunga serie di caratteri alfanumerici senza alcun senso logico. Trasformala sostituendo a tali caratteri il tuo nome e il tuo cognome.

2)    Individua e inserisci le keywords: aiutandoti anche con lo strumento per le parole chiave di Google Adwords, seleziona le keywords più ricercate con riferimento al tuo settore professionale e poi ottimizza il tuo profilo. Ecco una guida video che spiega come fare: http://www.linkedstrategies.com/linkedin-keyword-optimization/

3)    Espandi la tua rete: il numero di contatti è un fattore di posizionamento preso fortemente in considerazione dall’algoritmo di ricerca di Linkedin. Passa qualche minuto ogni giorno per invitare persone ad aggiungersi alla tua rete professionale.

4)    Completa il profilo: tutti i campi devono essere compilati. Più i campi sono completi, più visite otterrai. Se avevi ignorato la voce “Riepilogo”…scrivi subito qualcosa! Anche la sezione “Progetti” è molto importante.

5)    Carica un’immagine adeguata: scegli una foto del tuo viso che abbia alta risoluzione e uno sfondo semplice. In aggiunta, è bene ricordare che un volto sorridente ha sempre un impatto migliore.

6)    Iscriviti ai gruppi: chiedi di partecipare ai gruppi che più ti interessano, meglio se in linea alla tua area professionale, e cerca di partecipare ai forum. La partecipazione attiva non sarà un “ranking factor” ma è certamente un modo per essere notati e cliccati.

7)    Fatti raccomandare: raccomanda colleghi attuali ed ex colleghi e chiedi in cambio di se fanno lo stesso con te. Avere molte raccomandazioni migliorerà il tuo ranking.

Segui questi accorgimenti e sarai trovato, e quindi cliccato, con maggiore frequenza rispetto a prima dalle persone appartenenti al tuo stesso settore professionale, con tutti i benefici che ne conseguono. Facci sapere come va! :)

 

Compila il form o contattaci allo 02 9163 8534


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 Accetto il trattamento dei dati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Related posts