Le Long Tail Keywords

Long tail è un termine inglese che significa coda lunga. Nel SEO questa espressione viene generalmente utilizzata per indicare le keywords formate da almeno quattro parole. In pratica, si tratta quasi sempre di keywords con un basso livello di competitività, a differenza delle cosiddette keyword secche, le più importanti per il settore di riferimento del sito web in questione.

Molti SEO si concentrano unicamente sulle “short tails”, ma non è sempre la scelta migliore. Raggiungere la vetta delle Serp con chiavi quali “hotel Rimini”, “ristorante Milano” o “agenzia web” è il sogno di qualsiasi persona si occupi di posizionamento per siti appartenenti a questi settori, ma dedicare troppo tempo a questo, considerata l’enorme competitività, può essere contropruducente.

I dati, tra l’altro, parlano chiaro:secondo quanto rivelato da Randfish di SEOmoz e da altri esperti del settore il 75% del volume delle ricerche su Google apparterrebbe alle long tails e, inoltre, ogni mese viene rilevato in media il 20% di query mai apparse precedentemente. Ed è inoltre indubitabile che una keyword lunga, essendo molto mirata, abbia più possibilità di generare una conversione. Se dobbiamo posizionare il sito di un ristorante di Milano sito in zona Brera, otterremmo certamente un posizionamento ed un tasso di conversione migliore con “ristorante Milano zona Brera” piuttosto che con “ristorante Milano”. Cercare di posizionare il sito per una sommatoria di long tails affini al settore evitando le keywords “secche”, naturalmente dopo avere preventivamente realizzato delle landing pages capaci di garantire una buona call to action, può dunque rivelarsi una strategia SEO molto remunerativa.

Compila il form o contattaci allo 02 9163 8534


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 Accetto il trattamento dei dati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Related posts

'