La visione Globale nella SEO

visione-globale

Intanto volevo ringraziare Gaetano per lo spazio concessomi. Non ho dubbi sul fatto che la SEO sia passione e curiosità forte per lui come per me, ogni giorno.

Oggi voglio parlarvi di un aspetto alla base della mia riflessione quotidiana, la fisica quantistica.

Tutti i sistemi di comunicazione umana, noti come modelli comunicativi presuppongono una fonte, un canale, un messaggio e un destinatario. Senza queste componenti la comunicazione non avviene o meglio non dovrebbe avvenire. La fisica quantistica invece ci dice che in modi che non ci sono immediatamente chiari, la comunicazione è un flusso costante. Siamo tutti collegati in qualunque momento, in qualunque spazio e in qualunque tempo. Da qui comincio, ogni mattina, quando apro gli occhi, anzi da prima, mentre ancora riposo e il mio corpo si ricarica.

Dove sbagliamo facendo SEO?

Ogni volta che osserviamo un fenomeno, sperimentando una tecnica letta su un blog o imparata in un webinar, tendiamo ad astrarre da quello che vediamo una regola generale, commettendo l’errore del tacchino induttivista, cioè, visto che una serie di riscontri in serp avvalorano un’ipotesi, quell’ipotesi è vera. Siamo miopi, perché vediamo solo quello che è vicino a noi, perdendo di vista il quadro d’insieme.

Non esistono visioni parziali

Un fenomeno non andrebbe mai scomposto nelle sue parti ma anzi, allargato al contesto in cui si verifica, perché nella SEO, esattamente come in tutti i fenomeni sociali, chimici, biologici e fisici, ciò che isolatamente assume un andamento, ne assume un altro reinserito nel suo contesto.

Faccio un esempio: se prendi un ultras e lo metti da solo in una stanza davanti a un televisore che trasmette una partita della sua squadra del cuore, per quanto possa appassionarsi, assumerà comportamenti diversi rispetto a quelli che avrebbe in curva, insieme ad altri centinaia di ultras della sua squadra. È sempre la stessa persona, però al variare del contesto, muta il suo comportamento.

Per le keywords è uguale

Non è la parola chiave d’interesse, ma il contesto che la circonda a determinare le performance in serp di una pagina web. “Tutto” il contesto determina il modo in cui Google leggerà una parola chiave, che sia in un tag, anchor o semplicemente nel testo di un documento web.

Solo i dieci siti web più rappresentativi per una certa parola chiave costituiranno la prima serp, la più valida per Google, la più “utile”. Puoi guardarli, vedrai che bene o male sono tutti ottimizzati per quella chiave. Cosa cambia?

Quello che conta non si vede

Com’è possibile che due persone a distanza di migliaia di chilometri (o milioni) possano sentire le stesse cose nello stesso momento? Dev’esserci qualcosa di magico, oppure di sconosciuto. Forse perché ciò avvenga, devono essere in qualche modo sintonizzate, vale a dire, che l’una deve avere percezione di quello che chi è vicino all’altra non vede. Ma com’è possibile?

Cos’è la visione globale nella SEO?

È vero che Google tende a prendere per buoni i risultati provenienti dai siti web di cui ha più fiducia, ma c’è un ulteriore livello di credibilità, che non necessita alcun lavoro di link building e che anzi, produce visibilità pressoché immediata per un contenuto nuovo: si tratta di intercettare “per primi” e ampliare, un argomento che rientri nello spazio semantico che Google considera rilevante per una specifica parola chiave.

Per fare questo devi parlare di tutti gli argomenti che fanno parte dello spazio semantico, aggiungendo quello che Google cerca disperatamente e che invece manca in tutti i documenti web più “quotati” per la chiave d’interesse.

Come si fa a intercettare un argomento che è presente in questo spazio ma è mancante nei contenuti più accreditati?

Comincia col domandarti com’è possibile che manchi se Google lo ritiene così importante.

Quando raggiungerai la visione globale, potrai rispondere a questa domanda e intercettare il topic mancante. A quel punto potrai posizionare qualunque cosa.

Buona giornata e buon lavoro.

Ci tengo io a ringraziare Francesco per il suo importante contributo, come detto da lui fare il nostro lavoro è pura passione e Francesco ce ne mette molta ogni giorno per questo vi invito a seguirlo sul suo blog:

http://www.seogarden.net/

 

 

Compila il form o contattaci allo 02 9163 8534







Accetto il trattamento dei dati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Related posts

'