Come implementare una strategia mobile: i consigli di Google

Strategia Mobile

Nell’ultimo anno, quasi tutti gli aggiornamenti di Google hanno coinvolto, in qualche aspetto, gli smartphone e i dispositivi mobili. L’algoritmo soprannominato Mobilegeddon dell’aprile scorso, le nuove e chiacchieratissime pagine AMP, la scomparsa degli annunci AdWords nella sidebar sono solo alcuni dei segnali che dimostrano come Google stia dando grande importanza al mobile.

Il 2015 è stato l’anno in cui le ricerche da smartphone e tablet hanno superato il numero di ricerche da desktop, e nei prossimi anni il gap è destinato ad aumentare in favore dei dispositivi mobili: è quindi lecito aspettarsi che, se già così non fosse, a breve i cambiamenti e i punti di riferimento per Google saranno il mobile prima, e i computer poi.

Con l’introduzione delle Accelerated Mobile Pages, alcuni dipendenti di Google hanno condiviso dati e impressioni sul mobile: qualche giorno fa Lisa Gevelber, vicepresidente del Marketing di Google America, ha rivelato alcune statistiche raccolte dal motore di ricerca e alcuni consigli su come costruire una strategia “mobile-centrica” per il proprio sito.

Con mobile-centriche sono definite quelle ricerche che vengono effettuate almeno per il 75% delle volte da dispositivo mobile. Per questo tipo di ricerche sarebbe quindi importante creare una strategia e delle pagine per il proprio sito che rispondano al meglio alle esigenze di questi utenti e che non siano solamente una versione in scala ridotta di quelle per desktop.

 

Ma quali sono queste ricerche mobile-centriche?

Quasi il 90% delle ricerche “near me”, quelle utilizzate per cercare servizi e luoghi vicini a chi esegue la ricerca, sono effettuate da mobile e stanno aumentando a un ritmo del 140% di anno in anno. Le ricerche dei prodotti di lusso sono in grande aumento: le ricerche dei prezzi delle auto sono quasi raddoppiate nell’ultimo anno; le ricerche di gioielli, e in particolare anelli di fidanzamento, sono aumentate dell’80%.

Un altro settore che potrebbe usufruire di una strategia incentrata sul mobile è quello alberghiero: il 75% circa delle prenotazioni effettuate da dispositivo mobile sono relative al giorno stesso della ricerca e queste sono spesso correlate a keyword come “vicino a me”, “economico” o “offerta”.

 

Cosa fare quindi per impostare la propria strategia mobile?

  1. Per prima cosa è necessario analizzare i dati del proprio sito ed effettuare una ricerca delle keyword per scoprire quali sono le ricerche e i temi mobile-centrici.
  2. Una volta identificati, è necessario fare in modo di essere presente e trovato per queste ricerche specifiche, cercando però di comprendere numerose keyword per catturare un ampio numero di intenzioni correlate di questi utenti mobile.
  3. Cerca nuovi metodi per essere utile, crea un valore aggiunto per l’utente, immedesimandoti in chi effettua queste ricerche e cercando di fornire la risposta giusta al momento giusto. Per fare questo può essere necessario creare una pagina o un servizio apposta per gli utenti mobile, che non deve necessariamente rispecchiare la versione desktop, proprio perché le intenzioni e i bisogni degli utenti sono diversi.

Non capita spesso che Google divulghi dati delle proprie ricerche interne, ed è questo forse un segnale che indica quale via dovrà essere percorsa dai siti web nel prossimo futuro. Al momento sono ancora pochi coloro che elaborano e utilizzano una strategia mobile-centrica, pensando quindi prima ai dispositivi mobili e poi alla corrispettiva versione desktop, ma tra qualche anno sarà probabilmente indispensabile per non perdere traffico e potenziali clienti.

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted