Google rivela i tre principali fattori di ranking

fattori di ranking google

La notizia del momento, nel mondo della SEO, è sicuramente quella relativa alle dichiarazioni da Andrey Lipattsev,  Quality Senior Strategist di Google Irlanda, che sono state diffuse nella giornata di ieri da alcuni portali tematici americani tra i quali Searchengineland.com.

L’argomento, affrontato da Lippatsev durante un live streaming sul canale Youtube di WebPromo, è uno dei più spinosi, forse il più delicato e importante tra quelli che ruotano attorno alla Search Engine Optimization: quali sono i principali fattori che Google considera per valutare il ranking di un sito.

Su questo tema, nessun rappresentante di Big G si era mai espresso in maniera netta. Il merito di avere strappato questa informazione a Lipattsev, va al SEO specialist Ammon Johns, che gli si è rivolto sostenendo che, dato che ultimamente è stato rivelato che RankBrain è il terzo fattore per importanza nel determinare i risultati di ricerca per una query, sarebbe utile per tutti essere a conoscenza dei primi due.

Sorprendentemente, Andrey Lipattsev, non ha divagato ma ha risposto in maniera chiara e diretta: “Sono i contenuti e i link che il sito riceve”.

Niente di così rivelatorio e illuminante, in realtà, per coloro che lavorano nel settore, dato che era ampiamente ipotizzabile che si trattasse di questi due elementi, ma per la prima volta si è avuta la conferma diretta da parte di un rappresentante del colosso di Mountain View.

Alla seconda domanda di Johns, relativa a quale dei due fosse al primo posto, invece il Quality Senior Strategist ha affermato che rivestono pari importanza.

Lipattsev, ha poi continuato il suo intervento spiegando che, i risultati di ricerca vengono determinati mixando questi tre fattori, insieme ad altri minori, in relazione al significato che la macchina attribuisce alla query digitata. In quest’ottica agisce proprio il RankBrain, che è nato proprio per interpretare il linguaggio reale delle persone e per restituire un risultato il più possibile in linea con le esigenze di chi cerca. E Lipattsev ammette che su questo punto Big G è ancora ad un livello piuttosto basso e che, in realtà, sono attualmente pochi i risultati di ricerca nei quali esso assume un’influenza rilevante.

Per un ulteriore approfondimento su Google Rankbrain, puoi leggere questo nostro articolo.

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted