Lanciato il Google Fred Update

google fred update

Lo scorso 8 febbraio è stato rilevato un nuovo grosso aggiornamento algoritmico  di Google.

Search Engine Roundtable, con un articolo di Barry Schwartz ne ha prontamente dato notizia il giorno stesso, descrivendo il grande fermento degli utenti sui forum Black Hat World e WebmasterWorld e sostenendo come tale update sembrasse legato proprio a colpire la cosiddetta SEO black hat.

Google non ha confermato né smentito e, dunque, non c’è niente di ufficiale circa la natura dell’update, tuttavia secondo i dati raccolti dagli esperti nelle ultime ore non si tratterebbe di un intervento finalizzato a colpire la qualità dei contenuti, ma bensì la qualità dei link.

Barry Schwartz ha attribuito il nome di Google Fred Update a questo aggiornamento dopo che che Gary Illyes di Google, da lui interrogato sulla questione, ha dapprima minimizzato sostenendo che gli aggiornamenti dell’algoritmo sono costanti e, successivamente,ha  suggerito questo nome su specifica domanda del creatore di SEO Roundtable. Più semplicemente, ha consigliato di chiamare “Fred” tutti gli aggiornamenti effettuati ai quali non venga attribuito da Google nessun nome specifico.

L’update sembrerebbe teso a colpire chi ha fatto link building “sporca”, dunque. Una delle motivazioni che ha spinto Schwarz a identificarlo come tale, è nata dall’osservazione degli interventi fatti dagli utenti sui forum WebmasterWorld e Black Hat World, spazio nel quale le discussioni vertono quasi sempre su questioni di SEO off site, più che di contenuti. Molti utenti di questi forum sostengono di essere stati colpiti da Fred con alcuni loro siti nonostante non abbiano mai utilizzato tecniche black hat; tuttavia, potrebbero non rendersi conto che la link building che fanno è considerabile come tale.

Il web marketer Glenn Gabe, ha condiviso due screen shots: uno di un sito da lui monitorato che è cresciuto in seguito all’update e l’altro che ha perso traffico. Eccoli di seguito:

sito crescita

 

sito in calo

Noi di Digital Laboratory non abbiamo rilevato movimenti significativi nel traffico organico dei nostri clienti… e voi? Il Fred Update ha colpito qualche vostro sito o, al contrario, ne è stato beneficiato per via del crollo di uno o più siti di competitor? Fateci sapere con un commento!

Fonte: SEO Roundtable.

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted