Google diventa sempre più social

Il progressivo ed inesorabile aumento dell’integrazione dei social network con i risultati organici di Google, sta rendendo sempre più complicato il lavoro del SEO Specialist.

Da un po’ di tempo sta suscitando dibattiti la decisione di Google di implementare anche nella sua versione italiana la social search. Il 4 dicembre 2013 è stato il giorno dell’effettiva introduzione della stessa attraverso il My Answers, ossia il grafo sociale delle persone.

Si tratta della visualizzazione di risultati privati e personali all’interno della Serp: in pratica, tutti coloro che effettuano l’accesso con il loro account Google Plus, effettuando una ricerca troveranno nella Serp risultati relativi al social network di famiglia. Tra questi i post condivisi dalle persone o pagine appartenenti alle proprie cerchie, ma anche i post sui quali essi stessi hanno fatto +1.

Esiste un modo per disattivare questa opzione. Oltre a quello di “sloggarsi” dal proprio account Google, è possibile annullare la visualizzazione dei risultati privati facendo clic sull’apposita icona a forma di globo posta in alto sulla destra. Facendo clic sull’altra icona, quella sulla sua sinistra, riattiverete la social search. Potete vedere le due icone nell’immagine qui sotto:

google search

Cliccando sull’apposito tasto-icona, si disattiverà comunque la funzione social search soltanto per la sessione in corso; una volta riaperto il browser, il social search verrà automaticamente riattivato.

Diventa dunque sempre più fondamentale sapere utilizzare nel modo migliore Google Plus. Ragionando nell’ottica del nuovo Google Social Search, possedere una pagina sociale con molti follower può consentire di ottenere posizionamenti di primo piano per le keywords ricercate dagli stessi follower sul motore di ricerca.

E voi che ne pensate? :)

Compila il form o contattaci allo 02 9163 8534


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

 Accetto il trattamento dei dati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Related posts

'