Consumer generated media

consumer generated media

Nel nostro settore siamo sempre più assaliti da termini di origine anglofona, oggi vi parliamo di uno poco usato come consumer generated media, in cosa consiste e quali sono le sue utilità per un’agenzia di web marketing come la nostra.

I consumer generated media (Cgm) comprendono tutte le informazioni create dai consumatori su prodotti e servizi. Diversamente dai media tradizionali, si tratta di notizie non pagate dalle aziende e che si riferiscono spesso a esperienze dirette di utilizzo.

Si tratta di luoghi aperti alla partecipazione e alla consultazione di qualsiasi utente, sono aree di discussione sugli argomenti più disparati, una sorta di focus group autogestiti, dai quali si possono attingere informazioni su tutto ciò di cui gli utenti amano discutere, dai grandi temi che riguardano da vicino la vita delle persone, alla condivisione di interessi e ai giudizi sui prodotti e servizi delle aziende.

Per quanto riguarda il modello di comunicazione dei newsgroup, è di tipo molti a molti, pertanto la comunicazione è asincrona in quanto ogni utente si collega quando vuole e può rispondere ai messaggi che legge in qualsiasi momento. I messaggi possono, poi, essere letti e scritti utilizzando un client di posta (come ad esempio Outlook Express) o altri software dedicati

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted