Come comportarsi con Tripadvisor?

Chi si occupa di SEO sa che uno dei lavori più complicati ma allo stesso tempo stimolanti è quello di posizionare una struttura alberghiera o un ristorante in cima alla Serp per keywords quali “hotel +nome città” o “ristorante + nome città”. Naturalmente, più la città di ubicazione dell’attività ricettiva o ristorativa è “turistica”, più il compito risulterà probante e complicato.

Anche qualora si riesca a raggiungere la prima pagina a seguito di un’attività SEO on site e, soprattutto, di una lunga attività off site attenta ed oculata, ci si troverà poi a sbattere contro lo scoglio rappresentato da Tripadvisor, Trivago, Expedia e compagnia cantante. Difficile, se non impossibile, dovendo posizionare il sito di un singolo hotel o ristorante, superare nelle Serp questi colossi per le keywords più competitive.

Uscendo dalla logica puramente SEO e ragionando in un’ottica di web marketing turistico a 360°, possono subentrare allora i seguenti dubbi: come comportarsi con Tripadvisor? E’ meglio fare finta di niente oppure fare sentire la propria presenza rispondendo alle recensioni degli utenti, negative o positive che siano?

Prima di tutto, qualche dato. Da una ricerca PhocusWright su Tripadvisor, tra le varie cose si evince che:

–   Il 71% degli utenti considera informazioni generali quali il numero delle recensioni scritte su una determinata struttura.

–  Il 57% degli utenti sono più disposti a prenotare in una determinata struttura se i gestori della stessa rispondono alle recensioni.

–   L’84% degli utenti ritiene che una risposta appropriata dei gestori ad una recensione negativa migliori la loro impressione nei confronti della struttura.

–    Il 78% degli utenti ritiene che la risposta dei gestori alle recensioni significa che essi hanno cura dei loro ospiti.

–   Il 64% degli utenti è meno disposto a prenotare in una determinata struttura in caso di risposta aggressiva dei gestori della struttura ad una recensione negativa.

E’ dunque sicuramente una buna idea quella di rispondere celermente alle recensioni negative.

Come dovrà essere la risposta?

Bisognerà dimostrare professionalità, educazione e rispetto nei confronti dell’autore della critica, chiarendo i suoi dubbi e riconoscendo gli eventuali errori commessi. Tale funzione potrà essere demandata dal SEO o Web Marketing Specialist ad un responsabile aziendale, oppure potrà essere svolta personalmente dal professionista del web.

In conclusione, anziché tentare l’improba impresa di superare Tripadvisor & company nelle Serp, può è sicuramente una buona idea quella di affiancare l’attività di SEO a quella di monitoraggio delle recensioni degli utenti, dato che, come abbiamo visto, è in gran parte in questi famosi aggregatori turistici che si costruisce la reputazione on-line dell’azienda.

Related posts

SEO specialist

SEO specialist

Quella del seo specialist è una delle professioni che maggiormente caratterizzano il mercato del lavoro di oggi. Anche nel mio libro Trova lavoro...

Posted