Capitolo not provided: qualcosa bolle in pentola

A Mountain View, sul fronte “not provided” qualcosa si muove.

Come sapete, il “not provided” di Google Analytics è ormai da qualche mese uno degli argomenti più dibattuti in ambito SEO e Web Marketing. La mancata fornitura delle keyword di accesso al sito, giustificata dall’obiettivo di proteggere i dati personali degli utenti, ha infatti reso molto più complicato disporre di statistiche esaustive per poter organizzare e perfezionare la propria attività di ottimizzazione. Il fatto che tali dati siano forniti per la parte relativa agli annunci Google Adwords, non ha fatto altro che alimentare il malcontento di web master, SEO e web marketer, molti dei quali hanno più volte manifestato l’ipocrisia e l’incoerenza di tale comportamento del colosso di Mountain View.

La novità di cui parlavamo è la seguente: il noto sito web “searchengineland.com” ha reso nota la conversazione avuta in questi giorni all’SMX West 2014 tra il Founding Editor del portale, Danny Sullivan, e il capo del Google ranking team, Amit Singhal. Sulla questione del “not provided”, e in particolare della contraddizione della diffusione dei dati solo per i click Adwords, rispondendo a Sullivan, Amit Singhal si è in parte sbottonato rilasciando dichiarazioni di questo tipo:

Da un po’ di tempo stiamo analizzando il problema. Sappiamo molto bene che gli utenti pretendono che le loro ricerche siano sicure e li stiamo ascoltando ma, anche se per ora non so nulla di preciso, nelle prossime settimane e mesi escogiteremo una nuova soluzione. Aspettatevi qualcosa di nuovo”.

Nell’articolo di searchengineland.com che approfondisce la questione, vengono ipotizzati 5 possibili scenari per il futuro:

–          Google deciderà di non effettuare alcun cambiamento.

–          I click verranno resi noti solo per siti ospitati su server sicuri.

–          Google renderà note tutte le informazioni sui click organici attraverso Google Webmaster Tools.

–          Le informazioni sui click organici verranno ripristinate esattamente come qualche mese fa.

–          Anche informazioni sui click a pagamento verranno eliminate.

Per approfondire le singole ipotesi, vi rimando all’articolo completo: http://searchengineland.com/google-not-provided-review-186356

Compila il form o contattaci allo 02 9163 8534







Accetto il trattamento dei dati in piena conformità alla Legge sulla Privacy n.196/2003.

Related posts

'